Irina Gabiani’s video at Time is Love.10 STRANGLOSCOPE, Mostra Internacional de Audio Video/Film, Florianopolis, BRASIL


Time is Love.10
STRANGLOSCOPE
Mostra Internacional de Audio Video/Film
8th November -13th November
Florianopolis, BRASIL

Curator: Kisito Assangni

Featuring:

Az Taleb, Abdoul-Ganiou Dermani, Alessandro Amaducci, APOTROPIA (Antonella Mignone Apotropia / Cristiano Panepuccia Apotropia), Badr El Hammami, Bamba Diop, Betelhem Makonnen, Carlo Giuseppe Zuozo, Chanchal Banga, ClaRa ApaRicio Yoldi, Duo Strangloscope ( Cláudia Cárdenas / Rafael Strangloscópico), Eija Temisevä, Eleonora Manca, Fenia Kotsopoulou & Daz Disley, Enoh Lienemann, Francesca Bonci, Francesca Lolli, Gianluca Capozzi, Haleh Jamali, Irina Gabiani, Joas Nebe, Kai Welf Hoyme, Karl Ingar Röys, Kent Anderson Butler, Kokou Ekouagou, LAu Focarazzo, Liliana Orbach, Lisi Prada, LucFosther Diop, Marie Paule Bilger,Marta Azparren & Sergio Blardony, Mohamed Thara, Noa Nahari, Pedro Sanchez III, Piyali Ghosh, Regina Huebner, Roman Gomes, Shivkumar KV, Simone Stoll, Slamir Tahir Ün, Valeria Lo Meo & Michele Manzini, Zlatko Cosic.

Still from the video by Irina Gabiani, “Counting the infinite”
 
 
Advertisements

Irina Gabiani’s work at – La Parola alle immagini, Gian Marco Casini Gallery, Livorno, Italy

La Parola alle immagini

Dal 28 ottobre 2017 al 2 dicembre 2017

Opening 28 ottobre 2017 h 18:00

Gian Marco Casini è lieto di invitarLa alla mostra collettiva “La parola alle immagini”, presso lo spazio di Via F. Crispi 52 a Livorno. La mostra mira a indagare diversi utilizzi della parola come mezzo artistico che si sono susseguiti dal secondo dopoguerra ad oggi. L’esposizione raccoglie opere di Poesia Visiva, Poesia Concreta, Lettrismo e Fluxus e altre esperienze individuali di interazione tra parole e immagini in un unico contesto. Gli artisti presenti sono:

Vincenzo Accame, Al Hansen, Eric Andersen, Alain Arias-Misson, Clarissa Baldassarri, Nanni Balestrini, Ben Vautier, Mirella Bentivoglio, Julien Blaine, Jean Francois Bory, Gerard Philippe Broutin, Ugo Carrega, Luciano Caruso, Guglielmo Achille Cavellini, Giuseppe Chiari, Henri Chopin, Philip Corner, Paul De Vree, Fabrizio Dusi, Ivan Falardi e Maurizio Milani, Irina Gabiani, Dick Higgins, Mimmo Iacopino, Isidore Isou, Joe Jones, Allan Kaprow, Alison Knowles, Jirì Kolàr, Maurice Lemaitre, Arrigo Lora-Totino, Roberto Malquori, Lucia Marcucci, Stelio Maria Martini, Eugenio Miccini, Rolando Mignani, Magdalo Mussio, Nam Jun Paik, Maurizio Nannucci, Anna Oberto, Martino Oberto, Luciano Ori, Ben Patterson, Michele Perfetti, Lamberto Pignotti, Dmitri Prigov, Rudy Pulcinelli, Roland Sabatier, Sarenco, Serge III, Adriano Spatola, Aldo Spinelli, Luigi Tola, Alessandro Verdi, Franco Verdi, Jacques Villeglè, Rodolfo Vitone e Gil J Wolman.

La mostra è accompagnata da un catalogo, che raccoglie testi e manifesti di queste esperienze artistiche.

Gian Marco Casini Gallery Via F. Crispi 52, 57123, Livorno, Toscana, Italia

Orari di apertura: Dal lunedì al sabato 10:00-13:00/16:00-20:00

https://gmcg.it/

Irina Gabiani’s work, ” Non ce’ luce senza tenebre, 2017

Diptych

Acrylic, ink, pencil on panel

 

 

 

La Parola alle immagini, The catalogue from the exhibition

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Irina Gabiani’s video at New landscape, week-end de l’Art Contemporain, Bordeaux, France

 New landscape, Week-end de l’Art Contemporain, Bordeaux, France

1- st edition.

Screening of an international selection of artist videos.

 

An International selection of 17 artists of 12 nationalities:

Halida Boughriet, Haleh Jamali, Axel Ingé, Pedro Sanchez Iii, Dalila Dalléas, Christophe Bisson,Michele Manzini, Julie Chaffort, Marie Paule Bilger, Irina Gabiani , Sarah Trouche, Jacques Perconte, Martin Beauregard, Caroline Corbal, Regina Huebner, Virginie Terrasse and Fenia Kotsopoulou.

Commissioner

Mohamed Thara

https://wacbordeaux.com/ 

 

Screenshot from the video “Counting the infinite” by Irina Gabiani

 

Irina Gabiani’s video at Time is Love.10, Gallery (experiencia) HIEDRA Buenos Aires – Argentina

19th August 2017 —– > Argentina
TIME is Love.10 [Show 7]
International video art program

Gallery (Experiencia) HIEDRA
Buenos Aires – Argentina
www.hiedra.org
www.facebook.com/timeisloveshow
www.timeisloveshow.org

Saturday 19th August 2017
8PM

Featuring:
Az Taleb, Abdoul-Ganiou Dermani, Alessandro Amaducci, Apotropia (Cristiano Panepuccia Apotropia/Antonella Mignone Apotropia), Badr El Hammami, Bamba Diop, Carlo Giuseppe Zuozo, ClaRa ApaRicio Yoldi, Duo Strangloscope (Cláudia Cárdenas/Rafael Strangloscópico), Eija Temisevä,Eleonora Manca, Enoh Lienemann, Fenia Kotsopoulou & Daz Disley,Francesca Bonci, Francesca Lolli, Gianluca Capozzi, Haleh Jamali, Irina Gabiani, Jennida Chase, Joas Nebe, Kai Welf Hoyme, Karl Ingar Röys, Kent Anderson Butler, Kokou Ekouagou, LAu Focarazzo, Liliana Orbach, Lisi Prada, LucFosther Diop, Marie Paule Bilger, Marta Azparren & Sergio Blardony, Mohamed Thara, Noa Nahari, Pedro Sanchez III, Piyali Ghosh,Regina Huebner, Roman Gomes, Shivkumar KV, Simone Stoll, Slawomir Milewski, Tahir Ün, Tina Zhang Ting, Valeria Lo Meo & Michele Manzini,Viviana Druga, Zlatko Cosic.

Curated by Kisito Assangni

Still from Irina Gabiani’s video “Counting the infinite”.

“Sinestesia Universale”, videos-Irina Gabiani and music-Ruggero Laganà at “Dalla M alla XXL, musiche per tutte le taglie, dal flauto in do al flauto contrabbasso”, at Milan Conservatory, Milan, Italy

 

Domenica 9 Luglio 2017 – h. 18
Sala Puccini
Conservatorio “G. Verdi”di Milano

Per la Rassegna “Musica Maestri!”:
“Dalla M alla XXL….muische per tutte le taglie, dal flauto in do al flauto contrabbasso”

– Antonella Bini fl in do, fl in sol, fl basso, fl contrabbasso
– Diego Collino fl in do. fl in sol, fl contrabbasso
– Gabriele Rota pianoforte
———-
Programma:
– T. Boehm: “Due Lieder sur Mendelsshon”
per due flauti e pianoforte

– G. Petrassi: “Dialogo angelico”
per due flauti

– C. Magnan: “Studio su altitudini”
per flauto in do, flauto in sol e pianoforte

– B. Campodonico: “Blaue Worthe” per Alto flute solo
(Antonella Bini , alto flute)

– C. Rebora: “Suite”
per due flauti in sol e pianoforte

– D. Zaffaroni: “QuartetTrio”
per fl in sol, fl basso, due fl contrabbassi,
pianoforte ed elettronica
* Prima esecuzione assoluta

– P. Tortiglioni: “Shelter” per fl. contrabbasso amplificato ed
elettronica. Regia e realizzazione video
computer grafica di Carl Burton
(Diego Collino fl. contrabbasso)
* Prima esecuzione assoluta

– R. Laganà: “Sinestesia Universale 5”
composizioni per due flauti contrabbassi ed
elettronica su 5 video dell’artista Irina Gabiani
* Prima esecuzione assoluta

In collaborazione con Giovanni Cospito e il Centro SAV del Conservatorio – Supporto Tecnico Filippo Berbenni
———————–
ANTONELLA BINI
Spazia dal classico al contemporaneo suonando, anche all’interno dello stesso brano dall’ottavino al flauto contrabbasso. E’ la prima flautista italiana Laureata CIMA (2014),prestigioso premio nell’ambito CIMA-Concerti Monte Argentario Festival Internazionale
di Musica -patrocinato da S.A.R.Christina dei Paesi Bassi.
La sua attività concertistica – solista, in duo con il pianista Gabriele Rota e in formazione di Ensemble contemporaneo – la fa esibire in prestigiose manifestazioni in sale e in teatri di città estere e italiane (Cenon/Bordeaux, Ginevra, Bacau, Milano,Roma, Bergamo, Genova, Reggio Emilia, Fidenza, Modena, Merano, Bologna, Gallarate,Torino, Como, Modena, Venezia, Monte Argentario, Imperia, Porretta Terme, La Spezia ecc.). Dal marzo 2014 è invitata costantemente dal compositore Art-Oliver Simon a tenere una serie di concerti a Berlino e Lipsia e, in particolare, è stata invitata nel
giugno 2015 ad aprire il festival “Oaarwurm 2015” sempre a Berlino.
E’ flautista stabile di Eutopia Ensemble (Genova), di ACHЯOME Ensemble (Milano), di ArtEnsemble (Berlino).
Collabora con i compositori: Anzaghi (di cui ha inciso l’intera produzione cameristica), Colombo Taccani, Boccadoro, Cattaneo, Ciccaglioni, , Vacchi, Fontanelli, Dinescu, Manzitti, Dodaro, Geminiani, Verlingeri, Guarnieri, Heller, Keller, Kruger, Pinelli, Quell, Reghezza, Schreier, Simon, Venturi, ecc., e di alcuni di essi , oltre ad essere dedicataria di loro composizioni, ha eseguito delle “world premiere”. La passione per la musica contemporanea è anche sottolineata dal suo saggio “Sofija Asgatovna Gubajdulina – Ottant’anni dedicati alla musica”, pubblicato in e-book dalla casa editrice LeggereLeggere (Milano) e redatto per la sua Laurea di II° livello in Discipline Musicali – Flauto Traverso (Conservatorio “Cantelli”, Novara).
Si è inoltre perfezionata con M. Marasco (Diploma di Alto Perfezionamento in flauto), N. Mazzanti (Diploma Triennale in ottavino), M. Ancillotti (Diploma di Post-Formazione al CSI-Lugano) C. Levine, E. Pahud, K. Klemm, M. Caroli, A. Oliva, B. Kujiken; ha curato la sua formazione cameristica con M. Damerini e per la musica contemporanea con A. Pestalozza.
Ha conseguito inoltre la Laurea di II° Livello in Biennio di Formazione dei Docenti nella classe di concorso di strumento musicale: flauto – BiForDoc (Conservatorio “Verdi” di Milano). E’ stata segnalata nel 2011 per le Borse di Studio Severino Gazzelloni. Nel 2010 si è laureata in Conservazione dei Beni Culturali – Curriculum Storico/Artistico all’Università degli Studi di Genova, sua città natale.
Possiede e suona tutta la famiglia dei flauti: ottavino Brannen Brothers Boston, flauto in do Mateki Silver Handmade, flauto in sol – flauto basso – flauto contrabbasso in dotutti Jupiter di Medici.

DIEGO COLLINO
Flautista e direttore d’orchestra, si è diplomato al Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano, dove ha studiato flauto con Marlaena Kessick e Glauco Cambursano, musica d’insieme con Giuseppe Garbarino e prassi esecutiva barocca con Emilia Fadini.
Inizia molto presto la sua attività artistica, suonando in tutte le principali città d’Italia, in Germania, in Francia, in Svizzera e in Romania. A 18 anni il suo debutto come solista, con l’Orchestra da Camera Ambrosiana diretta da Daniele Gatti. Collabora poi come 1° flauto con diverse orchestre, tra cui il Teatro Lirico di Alessandria, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro alla Scala e i Pomeriggi Musicali di Milano. Da allora svolge un’intensa attività, suonando con le più differenti formazioni cameristiche il grande repertorio per flauto, dalla musica barocca a quella contemporanea.
Invitato dalle maggiori istituzioni concertistiche, Diego Collino ha suonato nelle più importanti sale da concerto italiane (Serate Musicali, Musica nel Nostro Tempo, Teatro Lirico e Sala Verdi del Conservatorio a Milano; Sala Verdi del Conservatorio e Auditorium della RAI a Torino; Sala Bossi del Conservatorio di Bologna; Teatro
Comunale di Ferrara; Accademia Chigiana di Siena; Auditorium, Accademia di San Luca e Teatro Olimpico a Roma; Teatro Massimo di Palermo; Teatro Vittorio Emanuele di Messina; A.P.T. di Catania; etc.) e per numerose associazioni musicali europee.
Ha lavorato con importanti orchestre ed ensemble (Orchester Pro-Musica, Bad Camberg Kammerorchester, Les Solistes de Versailles, Accademia Filarmonica di Milano, Ensemble Garbarino, Orchestra RAI di Milano, Ensemble Symphonia, Orchestra da Camera di Milano, etc.) e con prestigiosi solisti: Alirio Diaz, Giuliano Carmignola, Sergio Perticaroli, i Solisti della RAI di Roma, Pierre-Yves Artaud, Matthias Ziegler, Roberto Fabbriciani, Severino Gazzelloni, Marlaena Kessick e Cecilia Chailly. Inoltre ha
collaborato con Michele Marvulli, Franco Rossi e Michael Frischenschlager.
Ha registrato per la RAI e la Radio Svizzera e inciso per le case discografiche Rusty Records, VDE-Gallo e Tirreno.
Dal 1985 affianca all’attività solistica quella didattica: membro di giuria in concorsi nazionali ed internazionali, è stato docente di Flauto, Musica d’insieme per Fiati ed Esercitazioni Orchestrali nei Conservatori di Vibo Valentia, Fermo, Como, Messina, Trieste e Venezia.
Dal 1986 tiene corsi e master classes (Centro Internazionale di Musica e Cultura di Biella, Corsi Musicali dell’Adriatico, Festival del Golfo di Castellabate, Festival Musicale Isola della Maddalena, Festival Fiumara Arte, Festival Giovani Strumentisti di Catania,
Festival Musicale di Noto, etc.) e nel 2008 ha tenuto corsi e conferenze in USA, per il Summer Chamber Music Workshop (Manhattan School of Music di New York) presso lo Snow College di Ephraim (Utah).
Nel 1992 ha vinto, tra i primi classificati, il Concorso Nazionale per esami del Ministero della Pubblica Istruzione per cattedre nei Conservatori, ottenendo la titolarità di cattedra in Flauto. Dal 2003 è professore di Flauto al Conservatorio “G. Verdi” di Milano.

GABRIELE ROTA
Si è diplomato in pianoforte – con il massimo dei voti e la lode – sotto la guida di Tiziana Moneta e in composizione con Vittorio Fellegara al Conservatorio “Donizetti” di Bergamo.
Ha in seguito studiato alle Accademie di Biella e di Roma con Aldo Ciccolini, che di lui ha scritto: “La sua facoltà di assimilare stili diversi è miracolosa quanto quella di imprimere nelle dita lavori di grande difficoltà. Gabriele Rota ha tutte le carte in regola per una carriera internazionale”. Ha inoltre seguito Masterclass con Jörg Demus e Sequeira Costa.
Nel 1986 costituisce con Tiziana Moneta un Duo pianistico internazionalmente noto come una delle formazioni più interessanti del panorama musicale, ospite delle più prestigiose istituzioni concertistiche italiane ed europee. In Duo, Gabriele Rota ha
inciso numerosi CD comprendenti, tra l’altro, la prima registrazione mondiale di lavori di Respighi e Brahms, l’opera integrale per duo pianistico di Debussy, Ravel e Dvořák, e numerose prime assolute, scritte appositamente da importanti compositori italiani.
Il pianista bergamasco svolge un’intensa attività cameristica anche con altri musicisti, come la flautista Antonella Bini e il clarinettista Rocco Parisi; con quest’ultimo ha registrato diversi CD dedicati al Novecento italiano e a rarità e trascrizioni.
Spesso protagonista di recital solistici, anche con la partecipazione di attori per la lettura di brani poetici, è membro stabile dell’Achrome Ensemble, che si dedica alla diffusione del repertorio novecentesco e contemporaneo in Italia e all’estero.
Dal 2004 al 2016 è stato segretario della Società Italiana di Musica Contemporanea (SIMC), carica a lungo ricoperta da Vittorio Fellegara. Composizioni di Gabriele Rota sono state eseguite in Italia e all’estero e pubblicate dalla Bèrben. La rivista Seicorde ha scelto il suo Notturno e Divertissement per voce e chitarra quale “Spartito del mese”.
Gabriele Rota ha insegnato nei Conservatori di Bari, Brescia e Vicenza ed è attualmente titolare della cattedra di Lettura della Partitura presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano.

Stills from the videos of the project Sinsestesia Universale.

Videos by Irina Gabiani

Music by Ruggero Laganà

Irina Gabiani’s video at TIME is Love.10 [Show 6] International video art program Gallery MCUBE Lalitpur – Nepal

16th June 2017 —— > NEPAL
TIME is Love.10 [Show 6]
International video art program

GALLERY MCUBE
Lalitpur – NEPAL
www.gallerymcube.com
www.facebook.com/timeisloveshow
www.timeisloveshow.org

Friday 16 June 2017
4PM

Featuring:
Az Taleb, Abdoul-Ganiou Dermani, Alessandro Amaducci, Apotropia (Cristiano Panepuccia Apotropia & Antonella Mignone Apotropia ), Badr El Hammami, Bamba Diop, Carlo Giuseppe Zuozo, ClaRa ApaRicio Yoldi, Duo Strangloscope (Rafael Strangloscópico & Cláudia Cárdenas ) Eija Temisevä,Eleonora Manca, Enoh Lienemann, Fenia Kotsopoulou & Daz Disley,Francesca Bonci, Francesca Lolli, Gianluca Capozzi, Guli Silberstein, Haleh Jamali, Irina Gabiani, Jennida Chase, Joas Nebe, Kai Welf Hoyme, Karl Ingar Röys, Kent Anderson Butler, Kokou Ekouagou, LAu Focarazzo, Lisi Prada,LucFosther Diop, Marie Paule Bilger, Marta Azparren & Sergio Blardony,Mohamed Thara, Noa Nahari, Pedro Sanchez III, Piyali Ghosh, Regina Huebner, Roman Gomes, Shivkumar KV, Simone Stoll, Tahir Ün, Valeria Lo Meo & Michele Manzini, Viviana Druga, Zlatko Cosic.

Curated by Kisito Assangni
Special Thanks to Manish Lal Shrestha

Still from the video by Irina Gabiani “Counting the infinite”